FRANZACURTA – Franciacorta Brut DOCG.

Franzacurta il Franciacorta di eccellenza

Franciacorta Brut – Franzacurta by Note Divino

Franzacurta di NoteDivino è un Millesimato che viene prodotto solo nelle migliori annate.

Si tratta di una cuvée di prestigio, realizzata con una selezione delle migliori uve di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, affinata per almeno 48 mesi.

È un’etichetta dedicata a chi ama ritrovare nel bicchiere la personalità particolare e il carattere puro e autentico del territorio.

Intenso e persistente, esprime aromi maturi, complessi ed evoluti, con eleganti note fruttate, agrumate, di crosta di pane e tostate.

Prodotto in sole 1.000 bottiglie, il Franciacorta millesimato “

FRANZACURTA ” è ottenuto da un affinamento per almeno 48 mesi sui lieviti, che dona al vino un colore intenso, bollicine fini e profumi complessi.

 

Il Franciacorta è da molti chiamato lo Champagne italiano.

Non solo per il grandissimo pregio che possono raggiungere le sue bottiglie, ma anche per il metodo di produzione, detto metodo classico o anche metodo Franciacorta.

Questo vino per definirsi tale deve seguire un iter produttivo definito dal disciplinare della DOCG Franciacorta.

Grazie a una rigorosa selezione delle uve e a vinificazioni accurate,

I vini di Note Divino sono una garanzia assoluta di eccellenza.

I Franciacorta Note Divino sono prodotti seguendo le rigide norme del Disciplinare del Consorzio Vini Franciacorta di cui fa parte, le più restrittive a livello mondiale per quanto riguarda la produzione di Metodo classico.

Norme rigide per ottenere dei vini di assoluta qualità.

 

FRANCIACORTA BRUT

 

Passione, ricerca, attenzione meticolosa al dettaglio, un occhio al passato ma il volto proiettato al futuro.

Ci troviamo nel cuore della Franciacorta, in una bellissima zona collinare, particolarmente vocata per la viticoltura, a pochi Km di distanza dal lago d’Iseo e da Brescia.

 

Una vinificazione attenta, innovativa, per puntare ad un prodotto moderno, naturale ed autentico.

 

Un Franciacorta che ricerca profumi, equilibrio ed eleganza, che sposa la bevibilità e l’appagamento dei sensi.

 

Vini unici, vicini alle loro origini, che amano ed ambiscono farsi ricordare.

 

Zona di produzione: Rodengo Saiano (BS) a 200 m slm

Tipologia terreno: Colline Moreniche.

Varietà delle uve: Chardonnay 75%, PinotNero 20%, PinotBianco 5%

Età media delle viti: 20 anni.

Densità: 5.000 viti / ettaro.

Sistema di Allevamento: Guyot.

Vendemmia: Manuale in piccole cassette da 16-18 kg.

Pressatura: Soffice da uva intera dopo ulteriore selezione dei grappoli.

Vinificazione: Vasche inox termocondizionate da supervisione.

Maturazione: Vasche inox per 6-8 mesi da settembre ad aprile, 24 mesi minimo una temperatura controllata di permanenza sui lieviti, nella seconda fermentazione, 6 mesi di ulteriore affinamento in bottiglia.

Una ricercata selezione di uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero, vinificate separatamente per poi essere armonicamente riunite.

Il riposo all’interno delle cantine silenziose, al riparo dalla luce, a temperatura ed umidità costanti, regala evoluzioni di sapori e profumi incomparabili.

 

Una cuvée unica che esprime appieno l’anima della Franciacorta.

 

Un Brut che si adatta ad ogni occasione grazie alla freschezza delle sue note, all’eleganza e all’armonia dei suoi profumi.

 

Un Franciacorta equilibrato, fresco, di carattere.

 

Formato: 0,75 L

Alcol: 12,5 % vol.

Allergeni: contiene solfiti

LA STORIA

Secondo una storica leggenda, pare che il nome di questa zona si debba a Carlo Magno che, sceso in questi territori per combattere i Longobardi, rimase così affascinato da tali luoghi che gli ricordavano la sua terra natia da soprannominarli “piccola Francia”.

 

In realtà il nome Franciacorta deriva da “Franzacurta”, che a sua volta viene dal latino “francae curtae” cioè “corti”, nel senso di corti monastiche, “franche”, ovvero esenti dai tributi vescovili.

 

E’ in queste proprietà appartenenti al clero che si sviluppa nel XV secolo la viticultura e da fonti storiche documentate sappiamo che già nel XVI secolo erano conosciuti i processi di fermentazione in bottiglia per la produzione dei vini spumanti.

 

La Franciacorta ed il vino hanno origini remote, ma è con i soliti monaci (che dio li benedica) che la coltivazione delle viti hanno avuto un percorso virtuoso, e in “Franzacurta” la prima delimitazione geografica si è avuta nel 1429 con un atto di Francesco Foscari, Doge di Venezia.

 

Quella della Franciacorta è una storia antica e indissolubilmente legata alla coltivazione della vite, che qui trova caratteristiche pedoclimatiche ideali.

 

Così, anche se la denominazione risale agli anni 90, le radici dell’animo enoico della regione affondano in epoche lontane, fino all’Antica Roma.

E se il toponimo stesso, legato alle Francae Curtes monastiche, è attestato fin dal 1277 – come Franzacurta –, a dare testimonianza della coltivazione della vite e della produzione di vini vivaci nel corso dei secoli ci sono documenti storici come il “Libellus de vino mordaci” del medico bresciano Gerolamo Conforti, del 1570, e il catasto napoleonico del 1809 che cen- sisce oltre mille ettari di terreni specializzati a tal scopo.

 

Mentre risale al XVI secolo il libro “Le vinti giornate dell’agricoltura et de’ piaceri della villa” dell’agronomo Agostino Gallo dove si cita per la prima volta l’Erbamat.

 

Il Franciacorta è da molti chiamato lo Champagne italiano. Non solo per il grandissimo pregio che possono raggiungere le sue bottiglie, ma anche per il metodo di produzione, detto metodo classico o anche metodo Franciacorta.

 

Questo vino per definirsi tale deve seguire un iter produttivo definito dal disciplinare della DOCG Franciacorta.

 

Grazie a una rigorosa selezione delle uve e a vinificazioni accuratissime, I vini di Note Divino sono una garanzia assoluta di eccellenza.

 

I Franciacorta Note Divino sono prodotti seguendo le rigide norme del Disciplinare del Consorzio Vini Franciacorta di cui fa parte, le più restrittive a livello mondiale per quanto riguarda la produzione di Metodo classico.

Norme rigide per ottenere dei vini di assoluta qualità.